segreteria@acsanmarinomontefeltro.org
acsanmarinomontefeltro
Via del Seminario 16, 47864 Pennabilli (Rimini)

XVI Assemblea Nazionale di Ac

COMUNICATO STAMPA

 

XVI Assemblea Nazionale

dell’Azione Cattolica Italiana

 

Futuro presente:

“FARE NUOVE TUTTE LE COSE”

Radicati nel futuro, custodi dell’essenziale

 

L’Azione Cattolica della diocesi di San Marino – Montefeltro, con i delegati Rolando Gasperoni (Presidente diocesano in rappresentanza del Settore adulti), Michele Raschi (Vice-Presidente diocesano e rappresentante del Settore giovani) e Elisa Colombini (Consigliere diocesano e rappresentante dell’ACR), ha partecipato ai lavori della sedicesima Assemblea Nazionale dell’associazione iniziata Venerdì 28 Aprile e terminata ieri a Roma.

Nel centro congressuale della “Domus Pacis”, l’Azione Cattolica Italiana, al completo, si è riunita per l’appuntamento triennale assembleare. La Presidenza Nazionale insieme al Consiglio, al Collegio degli Assistenti Ecclesiastici e a 685 delegati provenienti dalle diocesi di tutta Italia – e più di 500 tra uditori e ospiti vari – hanno vissuto giorni di gioia e corresponsabilità, per confermare, modificare e integrare la missione del cammino associativo.

L’Assemblea ha avuto inizio nel pomeriggio di Venerdì con i saluti dell’Assistente Generale S. E. Mons. Gualtiero Sigismondi (Vescovo di Foligno), del Presidente Nazionale Matteo Truffelli e dell’eletto Presidente onorario dell’AC Paul Jacob Bhatti (già Ministro per le minoranze del Pakistan). Nella serata dello stesso giorno, l’associazione ha vissuto un momento di formazione con una tavola rotonda dal titolo: “L’AC oggi”, con Enzo Bianchi (fondatore della comunità di Bose) e Marcello Sorgi (editorialista de “La Stampa”).

Il secondo giorno, S. E. Mons. Nunzio Galantino (Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana) ha presieduto la S. Messa che ha preceduto l’apertura dei lavori collegiali introdotti dalla relazione del Presidente Nazionale (con un focus sulla condizione attuale e sulle prospettive dell’AC) e continuati, nel pomeriggio, con i lavori di gruppo sul Documento assembleare e sui relativi emendamenti. In serata, la preghiera ecumenica per l’unione dei cristiani.

Nella giornata di Domenica 30 Aprile, l’Azione Cattolica Italiana ha spostato il proprio incontro nazionale in Piazza San Pietro per l’udienza del Santo Padre Francesco, in occasione del centocinquantesimo anniversario della fondazione dell’associazione, avvenuta nel Settembre del 1867. Oltre centomila partecipanti (45 dalla nostra diocesi), provenienti da tutto il Paese si sono ritrovati per festeggiare ed ascoltare le parole che il Papa ha voluto rivolgere loro. Un discorso carico di incoraggiamenti e di spunti sia per il cammino di fede personale di ognuno, sia per l’impegno attivo dell’AC nella società, nella politica (“con la maiuscola”), nel mondo. Insomma, un’esortazione a non cadere nella pigrizia e nelle comodità, a non essere “poltroni”, a guardare sempre avanti!

Nel pomeriggio successivo al momento di festa, l’Assemblea è tornata in plenaria per la votazione degli emendamenti al testo del Documento, votazioni terminate in serata, in seguito alla celebrazione della S. Messa da parte del Vice-Assistente Generale Don Antonio Mastantuono. Durante lo svolgimento di tali consultazioni, i delegati eleggevano anche i nuovi membri del Consiglio Nazionale.

Infine, ieri, a conclusione della XVI Assemblea Nazionale, hanno avuto luogo la celebrazione della S. Messa da parte di Sua Em.za Card. Kevin Farrell (Prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita) e l’intervento di Sergio Gatti (Vice-Presidente del Comitato delle Settimane Sociali) dal titolo: “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale – L’Azione Cattolica verso la Settimana Sociale” (che si terrà a Cagliari dal 26 al 29 Ottobre 2017).

A conclusione dei lavori assembleari, è stata presentata e votata la versione finale del Documento collegiale (accolta per acclamazione) ed è stato formulato il messaggio al Paese. Un testo che conferma la naturale missione dell’AC ad essere “tra la gente, con la gente, per la gente, dalla gente”. Il nuovo Consiglio Nazionale eletto, per il triennio 2017-2020, è formato anche da due Emiliano-Romagnoli quali: Pierpaolo Triani della diocesi di Piacenza – Bobbio (per il Settore adulti) e Sara Vielmi della diocesi di Reggio Emilia – Guastalla (per il Settore giovani).

I nostri delegati diocesani, unitamente al Consiglio diocesano dell’Azione Cattolica di San Marino – Montefeltro, esprimono profonda soddisfazione per la riuscita e la bellezza dell’assemblea, arricchente e stimolante per la pastorale che opera nel territorio. Vogliono augurare all’intera comunità della nostra Chiesa particolare di camminare in comunione gli uni con gli altri e di rimanere fedeli, con amore filiale, al nostro pastore il Vescovo Andrea. Augurano, in particolare, alle associazioni parrocchiali presenti nei nostri vicariati, di lavorare bene, con senso di corresponsabilità, con fiducia e con gioia per perseguire il fine comune di divenire un “seminario di speranza” per ragazzi, giovani e adulti.

Invitiamo tutti a leggere integralmente gli interventi, le relazioni, il documento assembleare, le omelie, i messaggi e le esortazioni di questa XVI Assemblea Nazionale che si possono ritrovare all’indirizzo http://xviassemblea.azionecattolica.it.

Di seguito riportiamo due citazioni dell’Assistente Generale e del Presidente Nazionale:

“(…) consapevoli che l’AC ha come casa la Chiesa e come strada il mondo, siamo qui per assicurarLe che l’Associazione è impegnata, con entusiasmo sincero, a percorrere il cammino dell’esodo che Lei sta indicando alla Chiesa: passare dalla pastorale del campanile a quella del campanello, senza rinunciare al suono delle campane; passare dall’irrigazione “a pioggia” delle iniziative pastorali “a getto continuo” a quella “a goccia” che non ha la pretesa di occupare spazi, ma custodisce l’attesa di avviare processi. E il processo su cui l’ACI investe con coraggio, sin dall’inizio della sua storia, è questo: la cura della vita interiore è il “campo-base” dell’evangelizzazione.”

(dal saluto di mons. Sigismondi a Papa Francesco: Dalla pastorale del campanile a quella del campanello)

“È il Signore, non noi, che continuamente fa nuove tutte le cose, che ogni giorno riempie di senso la storia degli uomini. Crediamo che sia l’Amore di Dio a renderci capaci di questa novità: novità di sguardo su noi stessi, sugli altri e sugli eventi; novità di atteggiamenti, di relazioni umane, interpersonali e sociali; novità che necessariamente diviene anche “segno di contraddizione” rispetto alle logiche disumanizzanti che spesso caratterizzano i rapporti tra gli uomini e i popoli.

Amàti, perciò rinnovàti dal Signore, amiamo i fratelli e, così, possiamo divenire strumenti di autentico rinnovamento.”

(dalla relazione finale del Presidente Nazionale Matteo Truffelli all’apertura dell’Assemblea Nazionale)

La Presidenza dell’Azione Cattolica diocesana

 

 

 

 

 

 

 

San Marino – Montefeltro, Martedì 2 Maggio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *